Digidesign C 24, una superficie di controllo basata su Pro Tools

 

Vuoi acquistare i prodotti recensiti su strumenti musicali info?


Entra nel negozio

La Digidesign C 24 è una superficie di controllo basata su Pro Tools. Oltre alla capacità di controllare le sessioni dispone di 16 preamplificatori. I preamplificatori microfonici sono quelli utilizzati nell’interfaccia audio Digi 003. Il guadagno dei preamplificatori microfonici e i controller rotativi sono composti da delle manopole a forma di fungo. Ogni canale offre i familiari: mute, select, solo, EQ, dinamics, insert e send. I pulsanti dell’alimentazione phantom sono nella parte anteriore della console. Le scribble strip sono espanse, offrendo sei caratteri per ogni canale e una sezione superiore e inferiore. La parte inferiore della striscia può essere modificata a piacimento per mostrare i livelli dei fader momentanei o costanti. Durante alcune funzioni, come ad esempio un’istanza di un plug-in la striscia assume l’aspetto di un display visibile continuo orizzontale. Quando si preme insert per l’assegnazione di un plugin, invece di ottenere un elenco di tutti i plug-in, si ottiene una scelta di TDM o RTAS, una volta che si seleziona la preferenza, un elenco dei plug-in divisi in categorie si apre (EQ, dinamiche, strumento, ecc.)

La sezione monitor ha una lettura scribble strip del guadagno principale, due ingressi 5.1 e due ingressi stereo alternativi. Un pulsante Somma consente di aggiungere le quattro fonti insieme a qualsiasi combinazione. La modalità commutabile dei monitor include: stereo, L / C / R / S e 5.1. Una delle più interessanti funzioni coinvolge i singoli controlli del trim dei monitor. Se si fa doppio clic sul pulsante Select di uno speaker, uno schermo Trim mostra nella striscia di estrema destra uno scarabocchio più vicino alla sezione monitor. È quindi possibile utilizzare la manopola del volume per aumentare o diminuire il guadagno del C 24 è l’uscita di qualsiasi altoparlante in incremento di ½ dB. Il Surround panning è notevolmente rafforzato dal fatto che è possibile capovolgere la panoramica delle funzioni del surround verso il basso ai fader, consentendo di afferrare varie combinazioni per spostare facilmente l’immagine. Inoltre è possibile scegliere un opzione globale per un singolo parametro del surround panning attraversando ogni canale cambiandolo nelle rotatorie. Ho usato il C 24 in una sessione surround con un gruppo di cinque microfoni (L e R a 30 gradi fuori il centro, e Ls e Rs a 110 gradi). La prima cosa che ho notato è stata la quantità di guadagno pulito dei preamplificatori microfonici.

Ogni preamplificatore ha un filtro passa-alto. In una sessione stereo durante la registrazione dalla batteria, mi sono imbattuto in un problema con un paio di microfoni con delle uscite calde. Anche con i preamplificatori microfonici girati completamente verso il basso, l’uscita era ancora troppo calda per Pro Tools. Avere un pad in ingresso sarebbe stato utile per questa situazione, ma sul C 24 non è presente questa funzione. Il controller C 24 è a dir poco ottimo sopratutto per il controllo dei monitor ed il suo design intuitivo che offre una migliore integrazione di Pro Tools. Non c’è dubbio che il modo migliore per integrare degli attrezzi in uno studio è attraverso un patchbay professionale. Il C 24 di Digidesign offre un Controller con tutte le connessioni che attraversano un patchbay TT professionale. Il C 24 semplifica notevolmente le connessioni tramite l’uso dei connettori DB-25.