Compressori, limiter, gate e expander, sono tutti dei processori di dinamica, ma che differenze c’è tra loro?

 

Vuoi acquistare i prodotti recensiti su strumenti musicali info?


Entra nel negozio

Qual è la differenza tra compressione, limiter, gate e expander? Tutti questi sono dei processori per l’elaborazione della dinamica che siano plugin o hardware- ma ciascuno di questi ha un effetto diverso sull’audio. Il più comune di questi è il compressore che tramite l’impostazione della soglia riduce il livello della dinamica che supera la soglia impostata. Mentre la ratio serve per determinare il rapporto di compressione, più si aumenta la ratio e più verranno compresse le tracce audio, il compressore può domare i segnali altamente dinamici, come un rullante o la voce umana. I parametri più importanti del compressore sono i controlli per la soglia e il rapporto (ratio), oltre ad una manopola per il guadagno che permette di amplificare il segnale appena schiacciato. Sul compressore spesso troviamo anche i parametri per l’attacco e il rilascio, che determinano la quantità del ritardo del tempo prima dell’intervento del compressore. I controlli Attack e Release sono particolarmente utili sulla batteria dove si potrebbe desiderare di conservare il picco iniziale dell’attacco della batteria comprimendo le sfumature che ne derivano.

Il limiter è un tipo di compressione che lavora ad un rapporto di ∞: 1, cioè il segnale è “limitato” al livello di soglia. Considerando che la compressione di un segnale riduce i picchi del volume per gradi, il limiter invece limita ciò che suona ai limiti. Se si imposta un limiter a una soglia il livello di uscita non sarà mai superiore a quello della soglia. Il limiter è utile in fase di mastering consentendo di massimizzare il volume della traccia, eliminando i picchi del volume impedendo delle distorsioni indesiderate. In un contesto live il limiter aiuta a proteggere gli altoparlanti PA e altre apparecchiature sensibili dai picchi in eccesso. Il limiter può essere utilizzato anche in mixdown per raggiungere degli interessanti effetti “lo-fi” su batteria e basso elettrico. Un expander svolge la funzione opposta del compressore, cioè espande la gamma dinamica globale di un segnale riducendo il volume sotto una certa soglia, rendendo i suoni tranquilli e deboli (al contrario di un compressore che rende i suoni forti e sparati ad un certo rapporto. Il rapporto tra un Gate e un expander è analogo alla relazione tra un limiter e un compressore. Un Gate è un expander riducono il segnale sotto ad una certa soglia con un rapporto di ∞: 1. Ci sono dei gate impiegati nei circuiti di soppressione del rumore, ma sono anche molto utili quando per i missaggi delle batterie dal vivo.