Meinl HCS, dei pacchetti di piatti per batteria

 

Vuoi acquistare i prodotti recensiti su strumenti musicali info?


Entra nel negozio

Meinl HCS, dei kit di piatti per batteria

Meinl continua ad espandere la sua gamma di piatti con la gamma entry-level HCS, che secondo alcuni offre i migliori suoni ad un prezzo accessibile. I crash da 16″ sono rapidi e lasciano le note sostenute in modo piacevole, se acquistate questi piatti in cofanetto potete risparmiare rispetto all’acquisto dei singoli piatti. Meinl offre tre set di piatti della serie HCS, due set ‘Basic’ e un set ‘completo’ – il primo set di base (che tra l’altro abbiamo testato per questa recensione) ha una coppia di charleston da 14″ e un crash da 16″ crash, il secondo ha un hi-hat da 14″, ma è dotato di un crash/ride da 18″, infine il set completo di piatti offre gli hi-hat da 14″, i crash da 16″ e il ride da 20″. I piatti HCS sono stati creati da una lega di ottone, ogni piatto è formato da una lamiera di ottone, che è pressato in forma, tornita e martellata sulla superficie superiore per poi essere lucidata. Come accade spesso nelle coppie di hi-hat, il fondo del piatto è più spesso e più pesante nella parte superiore. Il crash è molto sottile con un cono poco profondo. Il crash da 16″ offre un suono sostenuto abbastanza piacevole, più che arioso è corposo e abbastanza buio. Gli hi-hat sono sorprendenti e permettono di creare tutti i tipici trucchetti.
Questi piatti sono un buon acquisto per i principianti.