Yamaha THR10C

 

Vuoi acquistare i prodotti recensiti su strumenti musicali info?


Entra nel negozio

Il THR10C ha una finitura satinata blu scuro, e viene alimentato tramite alimentatore DC o tramite otto batterie AA.  C’è un solo ingresso jack standard per chitarra, un separato ingresso AUX mini jack per lettori MP3 o altre sorgenti audio e un’uscita cuffie. Sulla superficie posteriore, c’è l’alimentazione CC e una presa USB. Troverete anche otto posizioni per la selezione del modello di amplificatore che si nutre di guadagno e volume del canale. 2 manopole regolano gli effetti incorporati, con un controllo per la modulazione dei suoni e l’altro per il delay e il riverbero. In comune con molti altri amplificatori a modellazione, entrambe le manopole di effetti sono divise in quattro settori, progressivamente variando il livello mix del vostro effetto scelto prima di passare a quello successivo. Ruotando la manopola completamente in senso antiorario si bypassa l’effetto. Le posizioni delle otto manopole possono essere memorizzate e richiamate in uno dei cinque preset. Un altro piccolo pulsante aziona il delay, la funzione tap tempo e il sintonizzatore incorporato. Un piccolo display circolare a LED mostra il numero Preset attivi e fornisce anche la messa a punto. Sulla destra della superficie di controllo ci sono altre 2 manopole non programmabili per impostare il livello di uscita generale e tutto ciò che è collegato all’ingresso aux.

Con l’amplificatore collegato tramite la porta USB, e l’editor THR installato, è possibile accedere alle funzioni nascoste degli amplificatori , tra cui un noise gate e un compressore superbo. È anche possibile disattivare i LED VTI oltre a poter memorizzare e salvare fino a 100 patch user, che possono essere richiamati dal THR. In bundle vengono offerti i driver USB di Steinberg insieme a Cubase AI. C’è anche un app THR per iPhone chiamato Session, che consente di intaccare la chitarra della musica pre-registrata, accelerare verso l’alto o verso il basso e variare l’altezza fino a un semitono in entrambe le direzioni in modo da poter suonare con tutti i brani preferiti. I suoni virtuali di questo amplificatore sono stati creati da Yamaha che utilizza una tecnologia di fascia alta. Questo ampli suona enorme a basso e medio volume. Insomma, un sacco di tecnologia di Yamaha è stata sfruttata per rendere così buono il suono degli amplificatori THR. Il THR10C offre un atmosfera vintage con dei buoni suoni puliti fino a quelli leggermente distorti che sono abbastanza reali. Ci sono cinque modelli unici del THR10C più tre che sono comuni alla gamma: Bass, Aco e Flat. La tavolozza sonora del THR10C include alcuni suoni eccellenti basati sui classici disegni vintage americani e britannici. I suoni sono veramente eccellenti e possono essere utilizzati per qualsiasi registrazione professionale. Gli effetti sono altrettanto superbi. Inoltre l’interfaccia USB rende un gioco da ragazzi mettere giù alcuni suoni gratificanti e molto usabili.  Mentre ci sono molti piccoli amplificatori a modellazione in giro altrettanto buoni, in nessuno di questi è possibile fare un collegamento stereo ad un PA o mixer. Il suo prezzo di aggira sui 450€.