Audiofile Engineering Triumph, un editor audio basato sul concetto degli strati

 

Vuoi acquistare i prodotti recensiti su strumenti musicali info?


Entra nel negozio

Audiofile Engineering descrive il Triumph come un progettista dell’audio per Mac, si tratta di un editor audio ideale anche per le applicazioni di mastering, e può anche essere usato per stratificare i suoni in uno stile quasi-multitraccia, così come l’applicazione degli effetti. Non è fatto per la creazione o generazione del suono, però ha un suo approccio particolare ai fondamenti delle funzionalità di editor audio. Audiofile ha invitato iZotope per la fornitura di alcuni processori, tra cui quelli per il dithering e il restauro. Triumph prende spunto da programmi di fotoritocco come Photoshop, utilizzando la convenzione di strati piuttosto che tracce. In sostanza, si dispone di una traccia stereo in cui un numero infinito di strati può essere collocato, o impilato uno sopra l’altro per unire i livelli audio, o disposti in sequenza, come una playlist per il mastering. L’interfaccia è contenuta in una singola finestra che comprende un totale di otto sezioni, di cui tre pieghevoli.

Le due principali sono il riquadro del Livello e il riquadro waveform. Il primo elenca tutte le attività attive dell’audio, quindi in una situazione di mastering, per esempio, ci sarebbe un elenco di canzoni, ciascuna sul proprio livello. Il riquadro waveform mostra le forme d’onda dei file audio, con il livello attivo evidenziato. Per attivare un livello è necessario selezionarlo nella parte superiore dell’area di lavoro al di sopra del riquadro Panoramica – stranamente non si può farlo nel riquadro del livello, che conduce a ogni sorta di confusione operativa. Il riquadro in basso a sinistra è multifunzionale, che mostra le risorse audio, plugin, forme, le opzioni di etichettatura e azioni. Il pannello di destra è anche polivalente: etichette, metadati, analisi delle onde, ecc.

Tutto ciò che si può desiderare in termini di costruzione delle onde, di conversione e di più è qui. L’elenco dei campi dei metadati è infinito. Triumph è un’applicazione di editing audio che permette di fare praticamente qualsiasi cosa con i file audio. Anche se vuole essere uno strumento di mastering e una sorta di DAW, anche. Lo svantaggio è il flusso di lavoro, che è goffo, lento e difficile. Purtroppo questo editor non è affatto musicale, sembra fatto da programmatori per programmatori piuttosto che musicisti, ovviamente rimane il fatto che questo è un software di editing audio indiscutibilmente potente, ma il concetto degli strati rende il flusso di lavoro faticoso.