D16 Group LusH-101, un synth virtuale basato sullo storico Roland SH-101

 

Vuoi acquistare i prodotti recensiti su strumenti musicali info?


Entra nel negozio

Lush-101 è basato sul storico synth Roland SH-101. Piuttosto che creare un letterale clone dell’SH-101, è stato raddoppiato il numero degli inviluppi e LFO, con 32 voci polifoniche e dei perfezionamenti. Il Lush-101 in realtà è un monster stack di otto SH-101S che possono essere gestiti in modo totalmente indipendente. L’interfaccia del Lush-101 è divisa in tre sezioni principali: Synthesis, Modulation Matrix e Master Mixer. D16 ha mantenuto i controlli più semplici e accessibili come l’originale con la moderna funzionalità che ci aspettiamo di trovare in uno strumento software. Il mixer principale oltre ad essere dotato di livello e pan, include sugli otto canali un compressore, gli effetti EQ e tre send. Non sorprende che, tutta questa potenza va a scapito di un carico pesante della CPU per cui vi è una modalità di qualità inferiore per la navigazione. Questo è un synth serio dal grande suono. LUSH-101 è dotato di una grande libreria preimpostata per mostrare cosa è possibile fare in entrambe le modalità single e multi-zona (globale). Non ha una libreria completa di patch come Sylenth1, ma è grande e varia, con una serie di classici convincenti. Per l’esecutore, il multi-patch è davvero sorprendente e così facile e potente da usare. Lush-101 è veramente il successore spirituale del classico diminutivo di Roland. Pur essendo di gran lunga più potente e complesso, l’interfaccia presenta un sintetizzatore che è una gioia per il programmatore esperto e facile per un principiante.