Marshall DSL100 head, un iconica testata per i rocker

 

Vuoi acquistare i prodotti recensiti su strumenti musicali info?


Entra nel negozio

La testata per chitarra Marshall DSL100 è stata prodotta in Vietnam per abbattere i costi. Per la costruzione è stato utilizzato del materiale MDF, inoltre è presente un telaio in acciaio stampato sostanziale e piegato. “La qualità è tipica delle scheda Marshall, con l’uso liberale di resistenze a film metallici e distanziatori in metallo solido”. È interessante notare le valvole del preamp montate a bordo, ma le valvole di uscita sono cablate a mano. La costruzione di questa testata è affidabile ma il cablaggio e la saldatura non è del tutto all’altezza degli standard di alta qualità che normalmente si associano a Marshall. Nel complesso, però, l’amplificatore è certamente degno del logo Marshall. Come suggerisce il nome, il DSL è un due canali, con due coppie di controlli di guadagno e di volume chiamati Classic Gain e Ultra Gain e un EQ condiviso per gli alti, bassi e medi. La gamma EQ è ampliata da un pulsante che riduce la gamma media per una risposta piatta e un attacco liscio. Ulteriori miglioramenti sulla testata sono le due modalità di ciascun canale, dove è possibile passare tra clean o crunch e Lead 1 o lead 2.

C’è anche un controllo per la risonanza accanto al controllo della presenza, così come una manopola separata del riverbero che funziona per entrambi i canali. Sul pannello posteriore ci sono 3 jack di uscita ad impedenza fissa, con commutazione pentodo / triodo per ridurre la potenza di uscita. L’opzione triodo riduce anche la risposta ad alta frequenza per una sensazione di calore. C’è anche un Loop effetti con un interruttore on / off. Abbiamo provato questo ampli con una varietà di chitarre, tra cui una Stratocaster con regolari uscite Duncan Alnico Pro e una Gibson Les Paul standard con pickup PAF. L’ampli acceso non emette quasi nessun ronzio. Con un cabinet Vintage 30 2×12 il canale pulito del DSL100 è esuberante e incisivo, in sintonia con i canali Marshall puliti di un tempo.

All’altra estremità dello spettro di guadagno, il super-saturo Lead 2 fornisce un sustain praticamente infinito e un overdrive ideale per le singole note. Le 2 voci in mezzo – Crunch e Lead 1 – sono molto più versatili e piacevole da utilizzare, il crunch è ottimo per blues e il rock classico con una Stratocaster o Les Paul, mentre il Lead 1 è molto musicale, con tutti gli ingredienti giusti di Marshall. Il nuovo riverbero digitale rimane liscio e caldo. Una parte del patrimonio di Marshall è assicurato – è una bestia in grado di far tremare i vetri. Pensiamo che questo nuovo modello DSL dovrebbe ricevere un benvenuto da molti fan di Marshall per soddisfare ogni rocker serio.