Gibson Les Paul ’70s Tribute, un’autentica chitarra made in usa

 

Vuoi acquistare i prodotti recensiti su strumenti musicali info?


Entra nel negozio

Mentre Fender, Martin e Taylor producono i loro strumenti in fabbriche messicane, Gibson, però, si rifiuta di attraversare la frontiera e continua invece ad offrire delle chitarre made in Nashville ad un prezzo sempre più accessibile. Negli Stati Uniti, come in Europa, il costo maggiore nella costruzione di una chitarra è il lavoro in questione. Quindi, se Gibson mira a costruire gli strumenti in USA evita di tagliare un sacco di curve. La Gibson Les Paul ’70s Tribute ha un top in acero, un corpo Single-cutaway in mogano, un collo in mogano con un profilo anni ’70 e una tastiera in palissandro dotata di 22 tasti con una spaziatura delle corde di 50.5 e ua lunghezza della scala di 624 mm. Tra le altre caratteristiche troviamo un selettore a 3 vie, una manopola del volume e una del tono oltre a 2 pickup Gibson open-coiled Dirty Fingers humbucker. L’alta uscita dell’humbucker Fingers aggiunge un po’ di guadagno per una maggiore aggressività con una qualità tonale eccellente. Il pickup al manico offre dei toni pieni e scuri. La chitarra non è troppo impressionante in termini di stabilità della messa a punto – il dado scricchiola un po’ e le meccaniche sono un po’ morbide. Per il resto si tratta di una Gibson Les Paul USA ad un ottimo prezzo.