Universal Audio API 500 Series EQ Collection, equalizzatori plugin

 

Vuoi acquistare i prodotti recensiti su strumenti musicali info?


Entra nel negozio

Introdotto alla fine degli anni ’60, API EQ è diventato rapidamente uno standard di settore a livello mondiale. Universal Audio API 500 Series EQ Collection (VST / AU / RTAS) per il suo sistema UAD-2 DSP copre i due più ambita modelli API: l’API 550A (eq parametrico) e l’API 560 (eq grafico). Il 550B parametrico a 4 bande, però, è assente. Questo plugin riesce ad emulare bene il carattere di API fornendo dei suoni duri, incisivi, stretti e aperti. Proprio come con i modelli hardware con un eq grafico a 10 bande o un paramentrico a 3 bande non si può lavorare molto in modo chirurgico.

550A

Le caratteristiche del 550A comprendono le manopole degli alti, medi e bassi con + /-12dB di taglio / boost e solo cinque scelte di frequenza centrali. Per impostazione predefinita, le bande superiori e inferiori hanno una campana curva. C’è anche un interruttore FLTR a bordo, che impegna un filtro passa-banda complessivo per solo le frequenze tra 50Hz e 15kHz. Il suono è notevolmente vicino a quello originale, in particolare i medi. E’ sempre ben a fuoco e pulito, indipendentemente da quanto boost si applica, a differenza di molti EQ che possono diventare sfocati e abrasivi con l’aumentare del boost.

560

L’EQ grafico API 560 è più semplice del 550A, ha 10 bande a partire da 31Hz. Diversamente dalla maggior parte degli EQ grafici, però, questo sembra davvero stretto e incisivo, ed è ottimo sui grancasse e bassi.

Verdetto

Il famoso potere API e immediatamente evidente in entrambi i plugin – dobbiamo dire le emulazioni di waves sono insignificanti all’ombra di queste emulazioni di gran lunga superiori. La messa a fuoco è impressionante e il suono salta positivamente fuori.