I segreti di cubase che potreste non conoscere

 

Vuoi acquistare i prodotti recensiti su strumenti musicali info?


Entra nel negozio

In questo articolo abbiamo messo un elenco di 16 consigli e trucchi di Cubase che potreste non conoscere.

Velocity 
La modulazione della velocità MIDI può fare miracoli quando si desidera aggiungere vita ad una performance ampollosa, anche se può essere difficile da controllare durante la registrazione e noioso quando si aggiungono le note una alla volta nel piano roll. In entrambi i casi, modificare le velocity delle singole note può far perdere un pò di tempo. Il lavoro può essere accelerato semplicemente tenendo premuto Maiusc-Ctrl (Shift-Cmd su Mac), quindi fare clic e trascinare le note per cambiare i livelli della velocità in fretta.

Octave doctoring
Ecco un modo super-veloce per regolare l’ottava degli eventi MIDI nella vista Progetto: è sufficiente selezionare le note MIDI da modificare e poi tenere premuto il tasto Shift insieme ai tasti su o giù per aumentare o diminuire l’ottava degli eventi selezionati.

Esportazione delle note di testo
Cubase offre un sacco di opzioni di esportazione. Una caratteristica spesso trascurata è la sua capacità di esportare il contenuto testuale del blocco note integrato disponibile su ogni canale Cubase. Questo è terribilmente utile quando si condividono i progetti con i collaboratori, in particolare con gli utenti di altre DAW.

Costruire un toolbox migliore
La maggior parte delle finestre possono essere rimodellate o scalate verso l’alto o verso il basso in termini di dimensioni. Prendendo la Toolbox per esempio probabilmente già sapete fare clic destro in modo da far apparire il menu Strumenti, ma lo sapevate che con il tasto destro del mouse, tenendo premuto CTRL per alcuni secondi vi sarà possibile trascinare e rimodellare la casella degli strumenti?

Coordiamento del colore 
Ci sono tanti modi per personalizzare Cubase. Questo è tutto a colori, come nelle impostazioni di colore nella sezione Aspetto delle Preferenze di Cubase. Probabilmente già sapete che è possibile fare clic sul colore assegnato nell’esempio e selezionare un nuovo colore. Eppure con il tasto destro del mouse, si aprono più opzioni, compresa la possibilità di copiare o incollare un colore, reimpostare un colore o visualizzare numericamente i valori HSV e RGB.

Non abbiamo bisogno di nessuna patch stinkin 
Se si utilizzano ancora i sintetizzatori hardware o gli effetti, probabilmente vengono caricati con centinaia se non migliaia di patch preset, spesso suddivisi in banche. Queste molte patch possono essere molto difficili da gestire, ma Cubase permette di importare i file SPF con gli elenchi delle patch di fabbrica del vostro synth preferito. Se tale file non è già disponibile, si potrebbe desiderare di scavare una copia del programma gratuito Steinberg ScriptMaker, che vi permetterà di rotolare gli script Patch. E’ per Windows 95/98, anche se abbiamo lavorato bene con Windows XP utilizzando una macchina virtuale.

Accumulare sugli insert
Steinberg offre in dotazione un sacco di ottimi plugin di effetti in Cubase. Tuttavia, ci sono solo otto slot Insert su ogni traccia. Anche se questo dovrebbe essere sufficiente anche per le produzioni più complesse, è necessario non sentirsi limitati da questa limitazione. Si può semplicemente utilizzare il percorso di uscita della traccia in un canale Group vuoto. Questo vi darà l’ennesima serie completa di slot Insert con cui giocare.

Punto di inserimento
Ecco un vero e proprio risparmio di tempo, quando si ha una traccia caricata con gli effetti in insert: Tenendo premuti i tasti Shift-Alt e cliccando sul bottone  ‘e’ di una traccia nell’Inspector sarà possibile richiamare le interfacce grafiche per tutti gli effetti inseriti per quella traccia.

Griglia di blocco
L’aggancio degli eventi per una griglia è una delle grandi novità della produzione musicale moderna, consentendo di effettuare delle correzioni con un tempismo perfetto, allineare gli eventi e le clip, e comunque assicurare che la struttura ritmica del brano rimane a tempo. Tuttavia, è anche utile avere una certa libertà di movimento all’interno del progetto. Se vi trovate a dover commutare costantemente la funzione snap in on e off, semplicemente tenendo premuto il tasto Ctrl (o Command su Mac) durante lo spostamento o il ridimensionamento degli eventi audio o MIDI potrete bypassare momentaneamente la funzione di scatto.

Comportamento esclusivo
Ci sono un sacco di funzioni nella MixConsole di Cubase, alcune delle quali sono meno evidenti a primo colpo d’occhio. Date un’occhiata alla parte superiore della MixConsole. Vedrete una piccola stella appena a destra del rack a discesa. Questa fornisce un sacco di opzioni di controllo per regolare il comportamento della MixConsole.

Usare con precisione lo strumento forbici
Avete mai avuto bisogno di tagliare un evento in fette di uguale lunghezza? E’ facile da fare in Cubase. Selezionate lo strumento Forbici è possibile determinare la lunghezza desiderata dei clip, quindi tenere premuto Alt e facendo clic sul punto che dovrebbe rappresentare la fine più a destra del primo segmento in quello che sarebbe il primo clip, l’intero evento sarà suddiviso in clip di quella lunghezza. Se avrete bisogno di un rapido accesso allo strumento forbici mentre si utilizza il puntatore normale, basterà tenere premuto Alt!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...