Le migliori fotocamere mirrorless per le riprese video

 

Vuoi acquistare i prodotti recensiti su strumenti musicali info?


Entra nel negozio

 

Ormai è un dato di fatto, ovvero le mirrorless si stanno affermando sul mercato con grande successo e sono in molti ad apprezzarle sia per usi amatoriali che professionali. Le fotocamere mirrorless sono strumenti fotografici avanzati sia per quanto riguarda la qualità dell’immagine che come disponibilità di ottiche.

Perchè acquistare una fotocamera mirrorless piuttosto che una reflex?

I motivi possono essere diversi. Tecnicamente parlando le mirrorless sono fotocamere a obiettivo intercambiabile a mirino elettronico, che non hanno lo specchio a differenza invece della reflex. Inoltre, sono più piccole rispetto alle DSLR. Togliendo lo specchio e il pentaprisma già la riduzione di ingombro nonchè del peso è notevole.

Un altro vantaggio è la messa a fuoco automatica. Il tipo di messa a fuoco della Reflex è sempre stato più veloce e preciso rispetto alle mirrorless. Affermazione tutt’ora valida per le Reflex di fascia alta, ma che non trova riscontro per il resto dei prodotti reflex. Quindi, grazie all’innovazione tecnologica delle fotocamere mirrorless tale divario, di fatto, è stato azzerato permettendo così a questo modello di essere anch’esso più veloce e preciso come le Reflex.

Un altro aspetto riguarda il video. Infatti non essendoci davanti al sensore uno specchio, il funzionamento dunque, della foto e del video è lo stesso, mentre per la reflex non è così, il discorso cambia. Se nel mondo reflex la parte video fino a qualche anno fa veniva posta in secondo piano, per le mirrorless non è così ed è proprio in merito a questa ragione, che ne ha determinato il successo.

Un piccolo svantaggio può essere rappresentato dall’autonomia. Spesso le batterie sono miniaturizzate in modo da non essere un elemento di ingombro all’interno di un corpo di una macchina fotografica molto piccolo. Pertanto questo aspetto ha portato ad una riduzione della durata delle pile.

Dunque, a quanto pare, la tecnologia per questo genere di macchine fotografiche sta avanzando molto rapidamente, tant’è che si sono trasformate da super compatte a  prodotti concorrenti delle DSLR.

Ma vediamo ora quali sono le migliori fotocamere mirrorless 2017

Olympus E-PL5 – Vedi prezzo o acquista

La fotocamera Olympus E-PL5 è una compatta a ottiche intercambiabili. E’ molto elegante, raffinata e bella da vedere grazie al suo stile retrò. Si rivela piccola e poco ingombrante al contempo stesso. E’ molto facile da impugnare, ma per chi possiede delle mani troppo grandi potrebbe rivelarsi non propriamente adatta.

Tutti i materiali utilizzati per la realizzazione della stessa sono di buona qualità. Diversi sono i pulsanti presenti sul corpo della macchina. anche per i meno esperti non sarà difficile prenderne mano, poichè si rivela molto facile da usare. Tuttavia per chi dovesse avere dei problemi durante il suo utilizzo, all’interno della confezione è presente il libretto delle istruzioni.

E’ stata pensata per la famiglia ed è adatta per tutti i giorni. La sua risoluzione non è molto elevata: solo 460.000 punti, ma questo non toglie che le immagini riprese sono di buona qualità e il suo effetto che ne deriva è alquanto eccellente.

Ha in dotazione un flash che non è integrato, ma è esterno e deve essere collegato tramite la slitta a caldo della fotocamera.

Fujifilm X-T10 – Vedi prezzo o acquista

A livello di costruzione fisica, è ben realizzata per la fascia di prezzo. Si presenta solida, ergonomica, e robusta nonostante siano presenti degli inserti in plastica.

Le prestazioni generali sono molto buone in rapporto al prezzo. La macchina si accende molto rapidamente ed è sempre pronta per ogni scatto, in aggiunta l’autofocus è molto veloce e preciso. Per quanto riguarda la qualità dell’immagine è anch’essa abbastanza buona, si parla di 16 megapixel ma produce delle immagini alquanto eccellenti sotto tutti i punti di vista.

Il fronte dei video resta il punto debole: con la X-T10 infatti è possibile registrare filmati fino allo standard 1080p60, ma i risultati sono appena discreti.

Olympus OM-D E-M10 – Vedi prezzo o acquista

Il livello costruttivo è eccellente, con un vasto utilizzo di metallo e struttura davvero molto robusta. Presenta un grande mirino elettronico, stabilizzazione delle immagini su 3 assi, autofocus ad alta velocità, oltre a flash e wi-fi integrati.

Il display è un LCD touch screen orientabile da 3 pollici e 1.037.00 punti, insomma molto comodo per scattare delle fotografie anche in situazioni molto critiche. Una caratteristica eccellente è la funzione Live Bulb che consente di poter scattare delle immagini con esposizione prolungata e seguirne poi lo sviluppo attraverso il touchscreen e nel mirino  in tempo reale. Ma fanno parte del corredo anche: una batteria ricaricabile agli ioni di litio, un tappo per corpo macchina, un caricabatteria, un software per la gestione delle immagini, un cavo USB, istruzioni e certificato di garanzia.

Infine c’è un’altra funzione che non può non essere menzionata, ovvero Photo Story, che permette di poter scattare più foto della stessa scena per poi combinarle in un’unica composizione.

Olympus PEN-F – Vedi prezzo o acquista

Il corpo della macchina si presenta classico ed elegante al tempo stesso, chiudendo lo schermo sul retro è facile scambiarla per una macchina analogica.  E’ costruita in maniera molto particolare, e i materiali sono tutti di buona qualità.

E’ solida, resistente ed ergonomica. Non si rivela ingombrante ma le sue dimensioni sono piuttosto contenute. In aggiunta è molto facile da utilizzare ed è soprattutto comoda da gestire. La messa a fuoco si dimostra ottima, e anche in situazione di ridotta luce ambientale si rivela rapida e reattiva. Diversi sono i comandi presenti sul corpo macchina, e in aggiunta l’otturatore può essere di tre tipologie, ovvero: elettronico, meccanico oppure in alternativa, la combinazione dei due. Generalmente è attivo quello meccanico, ma basta scegliere il modo silenzioso per attivare quello elettronico.

E che dire invece della qualità delle immagini?  Le fotografie catturate sono da 5184 x 3888 pixel, mentre erano 4608 x 3072 sulle precedenti. Non è un salto epocale ma di sicuro siamo ad un passo dalla giusta direzione

Non c’è il flash integrato, ma lo si può tranquillamente inserire in un attimo nella slitta superiore. Lo si trova all’interno della confezione. Per portare la fotocamera ovunque, all’interno della stessa è presenta un sacchetto di velluto. Basta riporre l’oggetto in questione in quest’apposita confezione e il gioco è fatto.

L’autonomia è quella tipica di una buona mirrorless con oltre 300 scatti per carica, ma si dimostra una valida alleata per una giornata all’aperto.

 

Lascia un commento