Dalla parola al canto

 

Prendendo una parola qualsiasi potete trasformarla velocemente in un cantato, ad esempio potete pronunciare la parola “CANE”, fin qui ci siamo, ma cosa c’è di particolare? se ci fate cado prendendo solo la prima sillaba “CA” e pronunciando in modo prolungato la vocale “A”, in questo modo verràemessa una nota, quindi avrete cantato una sola nota. Potete emettere questa forma di cantato su verie tonalità, dal grave all’acuto. Potete anche divertirvi ad aumentare o diminuire l’altezza del tono simulando il suono di una sirena che mentre si avvicina porta il suono più in alto per poi portarlo più in basso quando si allontana. Grazie alla vocale “A” è possibile ottenere facilmente dei suoni cantabili, infatti sono proprio le vocali che permettono di cantare senza problemi mentre le consonanti solitamente bloccano il passaggio dell’aria, voi ad esempio riuscite a emettere dei suoni con la “S”, non credo proprio!. Quando si canta le consonanti vengono sempre abbinate alle vocali che svolgono un ruolo importante per il suono sia in termini di particolarità che di caratteristiche. Consiglio di esercitarvi anche con “O”. Ad esempio se pronunciate la parola “cosa” sarà una “O” aperta, mentre se pronunciate la parola “ora” sarà una “O” chiusa. Ecco altri esempi: Sempre = “E” aperta, Sera = “E” chiusa. Non dimenticatevi inoltre delle vocali “I” e “U”.

 

Ti potrebbe interessare:

Lascia un commento