La respirazione corretta per il canto

 

Avevamo proprio bisogno di capire come controllare la nostra voce, anche se in forma limitata. Nelle lezioni precedenti abbiamo emesso 5 note ed ora siamo in grado di dargli un nome (do, re, mi, fa, sol, ). Abbiamo così intonato il nostro strumento, o meglio il nostro cervello che in precedenza non era in grado di emettere con precisione alcune note, infatti ci siamo serviti dell’esempio della sirena per accordare il nostro strumento. Allenandoci il nostro strumento diventerà sempre più preciso. Per ora l’obbiettivo è quello di cantare in modo corretto, non chiedetevi se avete una voce bella o meno, considerate che con l’allenamento la voce cambierà in meglio ovviamente. Non è importante avere una bella voce o averne tanta, bisogna semplicemente saperla usare. Adesso è arrivato il momento di trattare un argomento molto importante per chì studia canto, parlo della respirazione. Come saprete la respirazione avviene in 2 fasi:

– Inspirazione (quando si riempono i polmoni d’aria)

– Espirazione (quando si espelle l’aria dai polmoni)

Esistono delle tecniche di respirazione che permettono di sfruttare al meglio le potenzialità della propria voce.     Queste tecniche possono aiutare ad aumentare l’estensione e la durata della vostra voce, rendendola anche più gradevole. Tutti respiriamo in ogni momento della nostra vita, ma il modo abituale di respirare non è quello richiesto nel canto, perchè non permette di riempire la parte bassa dei polmoni. Se qualcuno chiede di fare un bel respiro profondo, molti di voi sicuramente alzerebbero le spalle irrigidendo i muscoli addominali e inspirando in modo veloce. Al contrario di quanto pensate, in questo modo la quantità di aria che fate entrare nei polmoni sarà molto ridotta rispetto ad una corretta respirazione, questo a causa della tensione provocata sui muscoli addominali e intercostali. Provate a respirare per poi emettere un suono fino a quando ve lo permetterà il fiato. Magari con un orologio potete conteggiare la durata che dovete memorizzare. Questo servirà in futuro, dopo le lezioni fornite da questo corso sarete in grado di emettere dei suoni più prolungati di quasi il doppio.

 

Ti potrebbe interessare:

Lascia un commento