Chitarra Yamaha C40, conviene acquistarla?

 

Vuoi acquistare i prodotti recensiti su strumenti musicali info?


Entra nel negozio

Nel mondo delle chitarre, la Yamaha C40 si è affermata come un’opzione eccellente per chi desidera acquistare una chitarra classica per principianti. La mia prima chitarra era una Yamaha e conosco molti altri che hanno iniziato a suonare con essa. Anche sul loro sito web, Yamaha asserisce che la C40 è una “chitarra classica a grandezza naturale” che è stata costruita pensando ai “principianti”. Quindi, se stai cercando una chitarra per aggiornarti potresti voler dare un’occhiata ad altre chitarre classiche disponibili, ma se stai cercando una recensione su una buona chitarra classica adatta ai principianti, penso che troverai utile la mia.

La mia recensione sulla Yamaha C40

La chitarra classica Yamaha C40 è decisamente una chitarra per principianti e lo terrò a mente mentre scrivo questa recensione. Chiunque si aspetti una chitarra di alta qualità ad un prezzo così basso si sta prendendo in giro da solo. Invece, sto scrivendo questa recensione dal punto di vista di una persona che non ha mai posseduto una chitarra prima e vuole imparare. Il suo budget è molto limitato e non è ancora pronta a investire grandi cifre in un nuovo hobby che non è ancora sicuro se gli piacerà.

La Yamaha C40 è una delle chitarre classiche full-size più economiche sul mercato e rappresenta un ottimo punto di partenza per imparare preferendo una chitarra classica. È fabbricata con un piano di legno in abete rosso, molto comune sulle chitarre, così come in meranti rosso sia sul retro che sui lati. Il legno è laminato, il che significa che la proiezione della chitarra non sarà abbastanza buona come una chitarra in legno massello, ma è uno dei sacrifici che bisogna fare con una chitarra per principianti. Il collo è largo come nella maggior parte delle chitarre classiche ed è realizzato in nato con tastiera in palissandro. Di nuovo, tutto ciò è abbastanza standard.

Apertura della scatola

Quando si riceve la Yamaha C40 per la prima volta, la trovi imballata e fissata in una borsa imbottita. Le corde sono già inserita sulla chitarra, il che significa che tutto ciò che devi fare è accordarla per iniziare a suonare. Il pacchetto per principianti arriva anche con un accordatore elettronico per facilitarti il compito. La cosa fantastica nell’acquistare la C40 è il pacchetto che include anche un supporto per chitarra, un avvolgitore per corde, un lucido speciale per chitarre, uno straccio, corde extra e un DVD tutorial che ti aiuta ad iniziare a suonare. Vale la pena notare, tuttavia, che le stringhe di fabbrica non sono così grandiose. Probabilmente vorrai cambiarle entro il primo mese o nei successivi due.

Il suono della C40

Non lasciare che il prezzo basso della C40 e umili sguardi ti ingannino. Per chi è un chitarrista principiante, il suono di una Yamaha C40 sarà sufficiente per esercitarsi e gettare le basi per il futuro. Per coloro che hanno un orecchio critico o che hanno suonato la chitarra per un po’ di tempo, si potrebbe notare che ha un suono più attenuato e non viene proiettato come si poteva sperare. Ma come afferma la Yamaha sul suo sito web, la C40 è una chitarra ideata per i principianti, quindi non è pensata per avere un suono di qualità professionale. Ricorda, una chitarra per principianti in genere non ha un suono di alta qualità. Il tono della chitarra è abbastanza caldo e c’è una buona dose di definizione tra le corde individuali quando pizzicate con il dito. Molto probabilmente vorrai cambiare quasi subito le stringhe di fabbrica.

Il feeling con la C40

Il vantaggio di acquistare una chitarra Yamaha per principianti è che sai cosa verrà fuori dalla confezione per farti sentire bene. Non ho mai visto alcun difetto o problema con un C40 che influisce sulla suonabilità. Il collo è liscio e il corpo è di dimensioni adeguate. Se acquisti questa chitarra per un giovane futuro chitarrista, potresti prendere in considerazione la Yamaha CS40. È la stessa chitarra ma con una scala più corta e un corpo più sottile. Fondamentalmente, è molto più comoda da suonare mentre imparano, il che è un enorme vantaggio.

Il look della C40

Infine, la Yamaha C40 ha una finitura lucida che è tradizionale in molte chitarre classiche. Sembra bella e ha quel tocco di “lucentezza” che piace a molte persone. Dovrai tenere uno straccio sempre con te per pulirla, poiché la lucentezza tende a mostrare impronte digitali e macchie. Per fortuna lo straccio è compreso nella confezione.

Durata della C40

Un altro motivo per cui la C40 è una chitarra da principiante così grande è che è destinata a durare. Conosco un chitarrista, la cui prima chitarra era una C40, che gli è caduta, ha spesso urtato con essa, si è graffiata e persino inzuppata di acqua centinaia di volte, ma è ancora in condizione di suonare. Certo, potrebbe rimanere danneggiata quando cade pesantemente o urta in modo violento contro qualcosa, ma è improbabile che questo strumento cada a pezzi fra le tue mani in qualsiasi momento.

Impressione generale sulla C40

La cosa più importante da ricordare con la Yamaha C40 è che è una chitarra pensata per principianti assoluti. Se sei un chitarrista intermedio o esperto, troverai indubbiamente di meglio su cui investire; parlo necessariamente di uno strumento di fascia più alta e che costerà decisamente molto di più della C40. Ma se sei semplicemente curioso di sapere come funziona una chitarra e vorresti uno strumento da imparare velocemente e senza impegno economico, la C40 è un grande investimento. Consiglio quindi vivamente la Yamaha C40 come prima chitarra per qualcuno che sta imparando. Le stringhe andranno sostituite per evitare che il suono resti leggermente attenuato. Quindi aspettati dei miglioramenti in poco meno di un anno dopo aver avuto il tempo di imparare la chitarra. Dopo di ciò, sarai molto felice di aver iniziato con la Yamaha C40. La Yamaha C40 è uno strumento che nessun ex principianti dimenticherà mai. Possiamo paragonarla al primo amore o al primo bacio. Resterà quindi un ricordo indelebile nella mente del chitarrista, da tramandare alla prossima generazione di chitarristi principianti.