I migliori microfoni da studio xlr e usb sotto i 100€

Vuoi acquistare i prodotti recensiti su strumenti musicali info?


Entra nel negozio

Di microfoni a condensatori da studio sotto i 100€ ce ne sono diversi, tempo fa su un sito straniero è stato aperto un sondaggio dove il confronto era tra 5 microfoni economici, tra questi citiamo il Behringer B1, Studio project B1, Audio technica at2020, M-Audio Nova e MXL 2006. Il vincitore tra questi microfoni è stato lo Studio Project B1 che nonostante il suo costo è davvero ottimo, anzi se riuscite ad ottenere il microfono Studio Project C1 è ancora meglio. Si tratta di un microfono dal sound in stile neumann u87, quindi dettagliato e dal suono professionale. In seconda posizione troviamo il microfono Behringer B1, anch’esso ha un suono piacevole, il suo design e il suono ricorda quello del neumann u87, ovviamente si sente che non è un microfono di fascia alta mentre il microfono Studio Project C1 per il suo prezzo impressiona. L’audio technica at2020 è un buon microfono per il suo prezzo, qualitativamente forse anche migliore del behringer ma a livello sonoro risulta più scuro e medioso rispetto ai primi 2 cloni neumann che sono più chiari e brillanti con un enfasi nella fascia alta. L’M-Audio nova fa il suo buon lavoro per il suo prezzo così come l’MXL 2006 anche se non sono impressionanti.

Mentre aumentano gli home studio cresce sul mercato anche la quantità di microfoni a condensatore economici ma di buona qualità, infatti è possibile trovare con meno di 100 euro dei microfoni che permettono di ottenere delle registrazioni professionali in quanto la concorrenza ha obbligato al mercato di aumentare gli standard con il risultato di migliorare versatilità, qualità e convenienza. Tra questi microfoni potete dare un occhiata a Samson (C01U Pro, Meteor Mic, Go Mic), Audio-Technica AT2010, Nady PCM-100 e il conveniente Fifine K669

Metodologia di selezione dei microfoni a condensatore

Abbiamo analizzato molti microfoni a condensatore nella fascia di prezzo intorno ai 100 euro confrontando molte recensioni e valutando il parere di molti utenti nei forum. In questo articolo parleremo dei microfoni XLR e dei microfoni USB da studio.

Cosa cercare in un microfono a condensatore

  • Dimensioni del diaframma e pressione sonora

    La maggior parte dei microfoni a condensatore hanno diaframmi di grandi dimensioni che permettono di catturare il suono in modo più dettagliato. Quando si desidera un alto livello di pressione sonora (SPL) per riprendere strumenti ad alto volume come i kit di batteria, gli strumenti a fiato o gli amplificatori per chitarra, è necessario considerare quelli con diaframmi più piccoli.

  • Pattern polare e riduzione del rumore di fondo

    Quando si registra una voce o un singolo strumento il modello polare più utilizzato è il cardioide in quanto offre anche una buona riduzione del rumore. Questo modello cattura solo il suono frontale rifiutando il suono diretto sul retro o i lati del microfono. I pattern Omnidirezionale e Figura 8 sono adatti per riprendere più strumenti, cori o per la ripresa ambientale, ovviamente aumenta anche il rumore di fondo, quindi bisogna considerare il giusto posizionamento del microfono e l’acustica della posizione utilizzata.

  • USB o XLR?

    I microfoni USB si autoalimentano tramite l’energia dal computer o tablet – avvolte possono sorgere dei problemi quando un dispositivo non è in grado di fornire energia sufficiente, ciò accade spesso sull’iPad o quando il dispositivo è scarico. I microfoni a condensatore non USB tvengono alimentati tramite l’alimentazione phantom presente nei mixer, nei preamplificatori o nelle interfaccia audio. Solitamente i microfoni USB offrono una qualità inferiore rispetto ai modelli tradizionali.

I migliori microfoni da studio sotto i 100 euro

Anche se i microfoni a condensatore XLR necessitano dell’alimentazione phantom, non sarà difficile alimentarli in quando ormai quasi tutte le schede audio o mixer dispongono di questa funzione, quindi iniziamo a vedere i migliori microfoni da studio xlr.

Audio-Technica AT2010 – Vedi prezzo o acquista

L’Audio-Technica AT2010 è un microfono a condensatore dotato del pattern polare cardioide e si presta bene sia in studio che nei live per le performance vocali e di strumenti. Ha anche un SPL massimo di 136 dB che non è male. Altre caratteristiche includono una risposta in frequenza di 40Hz-20kHz e un rapporto segnale-rumore di 71 dB (1 kHz a 1 Pa). Secondo molti esperti questo microfono ha un ottimo rapporto qualità – prezzo e viene utilizzato da cantanti solisti, cantanti jazz e in luoghi di culto. Ovviamente essendo un microfono economico potrebbe suonare un pò duretto, quindi potrebbe essere necessario intervenire con un equalizzatore, per il resto è molto versatile.

Microfono a condensatore cardioide MXL 770 – Vedi prezzo o acquista

L’MXL 770 è un microfono professionale che costa davvero poco. Questo microfono è dotato di un diaframma in oro da 6 micron, ed ha una risposta in frequenza di 30Hz-20kHz. Ha un suono bilanciato che si presta bene per la ripresa di voci e strumenti a patto che l’SPL non superi i 137 dB. Esiste anche una versione più costosa, l’MXL 990, ma questo modello ha un miglior rapporto qualità prezzo. L’MXL 770 è uno dei microfoni a condensatore più economici che consigliamo sopratutto a chi desidera registrare in casa.

Behringer B-1 Studio Condenser – Vedi prezzo o acquista

Il microfono a condensatore Behringer B-1 ha un diaframma largo da 1″ che migliora la trasparenza e la fedeltà,. Questo microfono cardioide vale più di quello che costa ed è dotato di un interruttore roll-off a bassa frequenza commutabile, insieme a un’attenuazione di ingresso di -10 dB per una migliore gestione dell’SPL. Molti utenti sono impressionati dalla chiarezza e dalla riproduzione del Behringer B-1, alcuni si sono lamentati della qualità della montatura shock in bundle o del guadagno necessario. Per il resto si tratta di un microfono a condensatore a basso prezzo che può durare a lungo.

Audio-Technica AT2020 – Vedi prezzo o acquista

L’AT2020 ha un diaframma a massa ridotta che gli consente di gestire fino a 144 db di SPL, ha anche una capsula di elettrete nera da 16 mm di diametro che gli permette di offrire un suono leggermente più brillante rivelandosi adatto sopratutto a voci femminili, trombe a microfono chiuso, piccole chitarre acustiche corazzate, overhead di batteria e altro. Infine, i componenti sono protetti da un esterno in metallo fuso dall’aspetto moderno, facile da riporre e facile da guardare. Un altro aspetto importante da valutare è la sua costruzione robusta dove vengono impiegati materiali di qualità. Per molti utenti il suono di questo microfono ricorda quello del popolare microfono dinamico Shure SM58 quando viene utilizzato sulle voci. Alcuni utenti si sono lamentati della funzione di uscita delle cuffie a causa del livello di uscita più basso del previsto. L’Audio-Technica AT2020 è un buon microfono a condensatore per gli home studio ed è versatile anche per la ripresa di strumenti a percussione.

I migliori microfoni a condensatore USB a meno di 100 euro

I microfoni a condensatore USB si alimentano tramite l’energia del computer e allo stesso tempo acquisiscono l’audio in streaming per la registrazione diretta. Sono ideali per i musicisti che registrano in casa e non vogliono avere tante attrezzature come mixer, preamplificatori, schede audio, ecc. I microfoni a condensatori USB vengono modificati per funzionare ad una potenza inferiore rispetto ai 48 volt che richiedono i microfoni a condensatore tradizionali ma la differenza sonora è quasi impercettibile.

Samson C01U Pro – Vedi prezzo o acquista

Il Samson C01U Pro è un microfono a condensatore che si collega direttamente alla porta USB del computer per la registrazione diretta ed ha un modello polare iper cardioide che si rivela ottimo per catturare i dettagli acustici con una buona reiezione del rumore di fondo. Inoltre incorpora un amplificatore per cuffie che permette un monitoraggio in tempo reale senza latenza. Nonostante il suo costo basso il C01U vanta di una costruzione robusta. Il suono è buono e il microfono è davvero semplice da utilizzare, basta caricare il software DAW, collegarlo e registrare. Può essere adatto per registrare vari stili musicali come il rap, il rock e persino le urla dei cantanti metal. Si presta bene anche per la registrazione di strumenti acustici. Una delle cose più fastidiose di questo microfono riguarda il ritardo di monitoraggio durante l’ascolto di ciò che si sta registrando in tempo reale. Per fortuna, il microfono è dotato di un amplificatore per cuffie incorporato che permette di ascoltare senza latenza, ma è necessario collegarlo al microfono.

Samson Meteor Mic – Vedi prezzo o acquista

Il Meteor Mic Samson è la soluzione universale per la registrazione musicale su computer. Perfetto per l’home studio, il Meteor Mic e’ ideale anche per Skype e per i software iChat e di riconoscimento vocale. La sua risposta polare cardioide e’ generata dal nostro diaframma a condensatore piu’ ampio (25 mm). Data la sua risposta in frequenza, morbida e piatta, con risoluzione di qualita’ da CD a 16 bit, 44,1/48 kHz, e’ in grado di fornire prestazioni audio professionali in una unita’ dal design robusto, compatto ed ultra moderno. Il corpo, interamente in zinco placcato in cromo, e’ dotato di un design a gambette ripiegabili in attesa di brevetto. Questo permette di posizionare il Meteor Mic sulla scrivania, in posizione ottimale per qualsiasi applicazione di registrazione, dalla chitarra acustica al canto e al parlato.

Dispone inoltre di un adattatore interno per asta microfonica, sia da tavolo che a treppiede, e di una presa jack da 1/8″ per cuffia stereo, con relativo controllo di volume, per la monitorizzazione senza latenza. e’ dotato anche di un interruttore di esclusione del microfono (in “mute”) che garantisce il lusso di una privacy immediata nelle videoconferenze. Appena collegato, permette immediatamente di registrare. Non e’ necessario nessun driver: lo si puo’ collegare a qualsiasi computer ed e’ immediatamente compatibile con la maggior parte dei software di workstation audio digitali. Completano la sua confezione il cavo USB e la bustina morbida per la protezione durante il trasporto.

Samson Go Mic – Vedi prezzo o acquista

Il Samson Go Mic è un microfono per la registrazione portatile che può essere utilizzato ovunque e in qualsiasi momento. Il più piccolo microfono USB che può essere usato su un computer portatile, messo in piedi su un desktop, portato in tasca, e così via. Il compatto Go Mic è ideale per registrare musica e podcast, chattare online e altro ancora. La sua gamma di funzionalità si estende oltre i tipici microfoni USB, Samson dice che è ideale per il software di riconoscimento vocale, iChat, web casting e anche Voice over Internet Protocol (VoIP). Il Mic Go può essere montato tramite clip alla destra del vostro computer portatile o su una scrivania. Funziona in plug and play ed è compatibile con Mac OS o Windows senza bisogno di driver.

Secondo Samson con questo microfono si ottiene una riproduzione audio professionale grazie al suo diagramma polare commutabile tra cardioide e omnidirezionale. Si può utilizzare il modello cardiode durante la registrazione di un Podcast, chitarra acustica, o voci, oppure il pattern omnidirezionale per catturare tutta la stanza. Il Mic Go ha una risposta in frequenza da 20 Hz a 18 kHz e una risoluzione di 16-bit, 44.1 kHz. Se non si dispone già di un programma di registrazione sul computer, il Go Mic viene fornito con il software Music Creator. Allo stesso modo, il Go Mic funziona bene per gli utenti online con Skype, iChat o VoIP fornendo la chiarezza necessaria per una conversazione decente.

Blue Snowball – Vedi prezzo o acquista

Ci sono stati numerosi microfoni USB ma nessuno di questi è realmente buono. La maggior parte dei microfoni usb si sente che sono economici e con un suono metallico. Il microfono Snowball USB prodotto da Blue Microphones è semplice da installare, basta collegare il cavo USB dal retro del microfono nella porta USB del computer. Il Blue Snowball è un microfono abbastanza sensibile e se impostato a circa il trenta-per cento per l’ingresso funzionato molto bene. Utilizza due capsule separate per l’utilizzo a seconda delle applicazioni di acquisizione, sia per una varietà di strumenti, o per le narrazioni. Nella parte posteriore è presente un interruttore a tre posizioni che determina quale capsula è utilizzata. La prima capsula ha un modello cardioide che permette al mic Snowball di raccogliere ciò che è direttamente di fronte ad esso. Nella seconda posizione, la capsula cardioide è di nuovo attiva ma con un PAD a -10dB.

Nella terza posizione viene attivata la capsula omni direzionale. Utilizzare un filtro pop con il microfono Snowball è assolutamente necessario per qualsiasi lavoro della voce. Guardando il grafico della risposta in frequenza fornita nel manuale di otto pagine è facile capire perché la risposta è abbastanza piatta da 50 Hz a 8 KHz, specialmente quando si usa la capsula omni in posizione 3. La risposta in frequenza del Snowball conferma un suono neutro. La palla di neve è dotata di un treppiedi che alza il microfono a circa 8 mm nel suo punto centrale. Blue Snowball funziona in modo impeccabile e merita un piccolo investimento per il suo suono neutro.