I migliori Microfoni per registrare in un Home Studio

Vuoi acquistare i prodotti recensiti su strumenti musicali info?


Entra nel negozio

L’importanza dell’acustica della sala di ripresa

Prima di scegliere un microfono per il vostro studio di registrazione dovete sapere che il microfono assume un suono in base alla stanza in cui si trova, ho degli amici che hanno comprato microfoni costosi e di alta qualità come neumann u87, brauner phantom o akg c12vr, il problema è che dopo aver speso un sacco di soldi ottenevano delle registrazioni amatoriali. Come mai? Non sapevano appunto che la stanza fa il suono del microfono, ad esempio alcuni di questi miei amici registravano in normali ambienti casalinghi tipo camere da letto con armadi e mobili che creano tante risonanze sopratutto nelle medie frequenze. Altri amici registravano in stanze piccole, completamente ricoperte di pannelli fonoassorbenti ed il suono risultata privo di vita. Quindi prima correggere l’acustica della stanza e poi passare all’acquisto di un microfono di qualità. I migliori microfoni a condensatore in un ambiente poco curato possono addirittura peggiorare la qualità perchè sono talmente sensibili che catturano tutti i difetti della stanza. È possibile migliorare il suono con un posizionamento ottimale riducendo i rumori ambientali.

L’importanza del posizionamento del microfono

Con tutte le meraviglie moderne che sono state introdotte negli ultimi dieci anni per i nostri studi, può sembrare strano che per quanto riguarda i microfoni è cambiato poco. Infatti i microfoni di oggi continuano a basarsi sui famosi modelli degli anni 60, parliamo di più di 10 anni fa. Come qualsiasi altro pezzo di attrezzi, lo stesso microfono può dare risultati estremamente diversi a seconda di come viene utilizzato. Anche i migliori microfoni del mondo suoneranno rimbombanti e inutilizzabili se il cantante si avvicina troppo. Oppure una chitarra può essere registrata male se è fuori asse o troppo distante dal microfono, quindi il consiglio è quello di imparare a posizionare un microfono davanti allo strumento o alla voce in modo da sfruttare al meglio tutte le sue potenzalità. Anche con un microfono economico posto in modo ottimale è possibile catturare sfumature eccezionali e una volta trattato con equalizzatori, compressori e plugin, può offrire risultati sorprendenti.

L’importanza della catena audio del microfono

Il microfono per offrire il meglio deve essere abbinato a un preamplificatore microfonico eccellente che contribuisce a dargli carattere, colore, chiarezza e spessore. Il mondo dei microfoni è particolare, si possono spendere un sacco di soldi per microfoni deludenti quando un microfono più economico è in grado di offrire un timbro più particolare. Ogni artista utilizza il suo microfono preferito, Ramazzotti e Nek ad esempio usano un akg c12vr (che costa più di 2000€) per la loro voce mentre Nicolo Fabi decise di incidere un disco catturando la voce con un microfono economicissimo, l’akg c3000 che costa circa 165€, questo perchè riusciva a cogliere delle sfumature che altri microfoni più costosi non coglievano. Quindi, prezzo e qualità non sempre corrispondono.

Quale microfono per registrare voci e strumenti?

Se siete tentati di spendere meno di 100€ per un microfono potete ottenere dei risultati decenti con uno shure SM57 che è molto versatile, permette di registrare di tutto, voci, percussioni, batterie, amplificatori, ecc. Alzando un pò il budget si possono ottenere dei microfoni davvero buoni in rapporto qualità / prezzo, ad esempio i microfoni rode NT1A (il migliore tra gli economici), NT2A, NKT o K2 che sono basati sul classico suono del neumann u87 e valgono più di quello che costano. Altri microfoni ottimi sono gli studio project CS3 o CS5 e i microfoni audio technica AT4040, AT4050, AT4060, quest’ultimo valvolare proprio come i microfoni Rode K2 e NTK. Poi ci sono i microfoni russi Oktava che costano quanto un microfono Behringer ma sono davvero buoni. In genere con marchi come Rode, Oktava e Studio Project (in passato anche Audio Technica che ora ha alzato i prezzi) il rapporto qualità prezzo senza risparmiare la qualità è superiore rispetto a marchi più gettonati come AKG, Sennheiser, Shure e anche neumann. Il microfono più economico di Neumann (che comunque costa più di 600€) non offre qualcosa in più rispetto ai microfoni elencati poco fa inoltre non hanno un buon rapporto qualità prezzo.

I microfoni più comuni in studio sono i condensatori che rispetto ai microfoni dinamici (quelli che si utilizzano nei live) sono più dettagliati e producono un suono più cristallino, sono più delicati e costosi. Mentre un microfono dinamico come lo shure sm 58 che è il più utilizzato nei live, cade a terra, difficilmente si rompe. Ci sono anche i microfoni a nastro che possono essere utilizzati anche sulla voce quando si ha bisogno di un suono rotondo e “naturale”. I microfoni a nastro richiedono dei forti preamplificatori così come una buona dinamica e un’impedenza variabile. I microfoni a Nastro sono anche molto delicati e richiedono molta cura. Un preamplificatore di fascia media solitamente non soddisfa le esigenze di un microfono a nastro che potrebbe suonare un pò scuro.

Cosa considerare per l’acquisto di un microfono?

1. Un microfono a condensatore richiede l’alimentazione phantom a +48 V sul preamplificatore.

2. Un microfono dinamico non ha bisogno dell’alimentazione phantom ma richiede un buon guadagno del preamplificatore, circa 55-60 db. Alcune delle più recenti interfacce audio a basso costo sono progettate per i condensatori che necessitano di circa 40-45dB. La maggior parte dei mixer sono in grado di gestire un microfono Shure SM57 che richiede molto guadagno. Un preamplificatore tipico con 60db di guadagno va bene.

Quando si registrano strumenti forti come ad esempio una batteria è necessario utilizzare microfoni in grado di gestire un elevato SPL. evitando che i colpi forti causino delle distorsioni in uscita. Alcuni microfoni sono dotati di un pad -10 che filtra il segnale in ingresso evitando di creare distorsioni. Un microfono davvero imbattibile in questo è l’sm 57 di shure che viene utilizzato sopratutto su amplificatori, rullanti e tom.

Mentre su una grancassa spesso si utilizza il famoso AKG D112 che oltre a gestire alti livelli di SPL cattura bene la fascia bassa fornendo un suono robusto. Oltre all’SM57 per il rullante della batteria possono essere utilizzati anche i microfoni Akg 414-XLII e Sennheiser MD421, quest’ultimo raccomando sopratutto per riprendere i tom. Abbiamo parlato dei microfoni ideali per catturare la grancassa, il rullante e i tom della batteria, ma per i piatti cosa si utilizza? Per i piatti va bene utilizzare una coppia di microfoni a condensatore, detti anche microfoni panoramici stereo. La coppia di microfoni più comune per riprendere i piatti (overheid) è quella composta da 2 microfoni AKG C1000, altre buone alternative sono gli Ophus 53, rode m3, nt3, nt5 o i buoni ed economici microfoni behringer B5.

I migliori microfoni per registrare in studio le voci

Rank fonti Prezzo
Sotto i 200 euro
AKG P220 92 225+ € 135
Audio-Technica AT2035 91 550+ € 149
MXL 3000 93 50+ € 159
AKG P420 91 125+ € 199
Sotto i 500 euro
AKG C214 92 375+ € 399
Heil Sound PR 40 92 125+ € 400
Shure SM7B 92 1000 € 400
Electro-Voice RE20 93 375+ € 449
Sotto i 1000 euro
Audio-Technica AT4050 93 150+ € 699
Shure KSM44A 94 50+ € 999

I migliori microfoni vocali sotto i 200 euro

In questa lista abbiamo da consigliare alcuni microfoni da studio economici che non costano più di 200 euro.

AKG P220 – Vedi prezzo o acquista

L’AKG P220 è un microfono a condensatore versatile offerto ad un buon prezzo. Può gestire diverse sorgenti sonore con un alta pressione sonora grazie al diaframma largo e agli interruttori integrati per il roll-off e il pad. Inoltre si presta bene per riprendere la voce in uno studio di registrazione. Molti utenti amano la versatilità di AKG P220 considerando il prezzo. La qualità costruttiva è altrettanto buona come gli accessori inclusi. Alcuni utenti dicono che gli alti sono carenti e quindi potrebbe essere necessario utilizzare un equalizzatore per compensare.

Tipo: condensatore
Modello polare: cardioide
Risposta in frequenza: da 20 a 20.000 Hz
Impedenza: 200 ohm
SPL massimo: 155 dB
Requisiti di alimentazione: da 44 a 52 V CC

Audio-Technica AT2035 – Vedi prezzo o acquista

L’AT2035 è un versatile microfono a condensatore a diaframma largo con un prezzo accessibile. Vanta di un’ottima qualità costruttiva in metallo e di un bel supporto per asta. Si tratta di uno dei microfoni più popolari negli home studio, sopratutto per la registrazione della voce o il live streaming. Un altra buona caratteristica è l’evevato SPL massimo di 148dB, il pad -10dB e il rolloff a bassa frequenza commutabile. L’Audio-Technica AT2035 è molto amato dagli utenti che non vogliono spendere più di 200 euro in quanto offre un suono chiaro e dettagliato simile a quello dei microfoni da studio più costosi. Anche se consigliamo questo microfono per la voce, può essere utilizzato per la ripresa di vari strumenti, inclusi violini e chitarre acustiche.

Tipo: condensatore
Modello polare: cardioide
Risposta in frequenza: da 20 a 20.000 Hz
Impedenza: 120 ohm
SPL massimo: 148 dB
Requisiti di alimentazione: da 11 V a 52 V CC, 3,8 mA tipico

MXL 3000

MXLriesce ad offrire microfoni economici ma di qualità. L’MXL 3000 è un ottimo esempio, con la sua capsula da 25 mm con polverizzazione dell’oro e si rivela utile per la ripresa della voce e degli strumenti. Grazie al suo preamplificatore FET integrato e al trasformatore in uscita è in grado di replicare il calore dei microfoni vintage. Secondo alcuni utenti questo microfono tende ad alterare il suono più del dovuto, quindi se cercate un microfono trasparente potete continuare a vedere altri modelli della nostra lista. Questo non vuol dire che sia un microfono da scartare in quanto è molto apprezzato per la ripresa delle voci e si rivela abbastanza caldo attenuando voci e strumenti troppo luminosi.

Tipo: condensatore
Modello polare: cardioide
Risposta in frequenza: da 30 a 20.000 Hz
Impedenza: 50 ohm
SPL massimo: 130 dB
Requisiti di alimentazione: alimentazione phantom 48V

AKG P420 – Vedi prezzo o acquista

L’AKG P420 è un microfono a condensatore con pattner polare commutabile che permette di scegliere tra Cardioide, Omnidirezionale e Figura-8. Questa funzione aumenta la flessibilità di posizionamento e consente la registrazione live di più sorgenti sonore come band musicali o gruppi di cantanti. Il P420 vanta di una costruzione robusta ed è molto popolare negli home studio e tra i podcaster. L’AKG P420 oltre ad essere versatile offre un ottimo rapporto qualità – prezzo ed oltre ad essere adatto alla registrazione di voci, va bene anche per la registrazione di strumenti acustici. Alcuni utenti dicono che il pad da -20dB è un pò eccessivo preferendo un’opzione da -10dB. Altre preoccupazioni riguardano la sua sensibilità e il rumore interno che per gli esperti può essere un pò alto.

Tipo: condensatore
Modello polare: cardioide, Omni, Figura 8
Risposta in frequenza: da 20 a 20.000 Hz
Impedenza: 200 ohm
SPL massimo: 135 dB
Requisiti di alimentazione: da 44 a 52 V
Pad di attenuazione: -20 dB

I migliori microfoni da Studio dai 200 ai 500 euro

In questa fascia di prezzo potete trovare microfoni di qualità professionale con caratteristiche limitate, quindi se volete potete anche evitare di spendere più di 1000 euro per un buon microfono.

AKG C214 – Vedi prezzo o acquista

L’AKG C214 è un microfono a cardioide a diaframma largo con un design elegante. Questo microfono offre la stessa qualità dell’AKG C414 con la differenza che offre solo il modello polare cardioide. E’ molto indicato per la registrazione di voci. I filtri low-cut del microfono lo rendono anche percorribile per microfonare strumenti acustici e altre sorgenti sonore che non sono troppo forti. Secondo molti utenti l’AKG C214 è un microfono di alta qualità, flessibile per gestire un’ampia varietà di stili musicali. In alcuni forum gli utenti dicono che risulta più luminoso rispetto ad altri microfoni, ma si tratta di qualcosa di lieve che piace a molti altri utenti.

Tipo: condensatore
Modello polare: cardioide
Risposta in frequenza: da 20 a 20.000 Hz
Impedenza: 200 ohm
SPL massimo: 136 dB
Pad di attenuazione: 20 dB
Filtri Low-cut: 160Hz, 6dB / Ottava
Requisiti di alimentazione: alimentazione phantom da 12V a 52V

Heil Sound PR 40 – Vedi prezzo o acquista

L’Heil Sound PR 40 è un microfono dinamico in grado di gestire una varietà di applicazioni vocali, dalla registrazione di voci a trasmissione live. Dall’aspetto sembra un microfono a condensatore ma è un dinamico con un diaframma largo e un magnete di massa ridotto che consente una gestione elevata dell’SPL e una gamma dinamica migliorata. Il PR 40 è adatto per cattuare il suono di strumenti rumorosi come le percussioni. L’Heil Sound PR-40 è molto amato per la sua qualità sonora, la sua chiarezza e la costruzione robusta. Spesso viene impiegato per il podcaster ma in realtà è un microfono versatile che lavora ad un alto SPL, infatti può essere impiegato su amplificatori per basso, amplificatori per chitarra e persino tamburi.

Tipo: dinamico
Modello polare: cardioide
Risposta in frequenza: da 28 a 18.000 Hz
Impedenza: 600 ohm
SPL massimo: 148 dB
Requisiti di alimentazione: nessuno

Shure SM7B – Vedi prezzo o acquista

Utilizzato da grandi artisti come Sheryl Crow e Sammy Hagar dei Chickenfoot, solo per citarne alcuni, il microfono Shure SM7B è tra i microfoni dinamici più amati per la registrazione della voce in studio o per le esibizioni live. Anche Michael Jackson ha registrato le parti vocali di Thriller usando l’originale SM7 che ora è stato aggiornato nella SM7B per soddisfare le esigenze degli studi odierni conservando le caratteristiche principali che hanno reso il suono odi questo microfono famoso per la voce. E’ in grado di gestire un alto divello di pressione sonora, per questo motivo viene utilizzato per la ripresa di strumenti e sopratutto per le voci dei cantanti metal che gridano come pazzi.

Lo Shure M7B è considerato da molti il miglior microfono vocale per cantanti maschili e nonostante sia un dinamico è in grado di competere persino con microfoni a condensatore a valvole più costosi. La sua direzionalità e la capacità di rifiutare il rumore sono state apprezzate anche da molti utenti, insieme alla sua costruzione robusta. Alcuni utenti dicono che l’uscita del microfono ha un livello più basso rispetto all’uscita dei modelli a condensatore, ma questo dovrebbe essere normale dato che si tratta di un microfono dinamico. Inoltre mentre la sua direzionalità aiuta a respingere il rumore, limita anche il posizionamento e i movimenti del cantante.

Tipo: dinamico
Modello polare: cardioide
Risposta in frequenza: da 50 a 20.000 Hz
Impedenza: 150 ohm
SPL massimo: 150 ++ dB
Controllo del roll-off dei bassi
Enfasi di medio livello / Controllo boost di presenza
Requisiti di alimentazione: nessuno

Electro-Voice RE20 – Vedi prezzo o acquista

L’Electro Voice RE-20 è un microfono dinamico a diaframma largo dotato della tecnologia “Variable-D” che impedisce di enfatizzare eccessivamente i bassi quando viene utilizzato da vicino. Questa funzione permette di ottenere delle parti vocali chiare. Si tratta di un microfono nato per il broadcast ma si presta anche bene per le voci in stile rock dato che è il microfono preferito dal vocalist dei Radiohead, Thom Yorke. A bordo vi è un interruttore per l’inclinazione verso il basso che aiuta ridurre ulteriormente i bassi, questa funzione si rivela utile su amplificatori per chitarra e basso, come pure per la batteria. Se proprio dobbiamo trovare un difetto, questo microfono non è economico, alcuni utenti nei forum hanno detto che avrebbero voluto più bassi, ma in ogni caso se cercate un ottimo microfono da broadcast o un microfono da studio / stage affidabile, l’Electro-Voice RE20 è altamente raccomandato.

Tipo: dinamico
Modello polare: cardioide
Risposta in frequenza: (-3dB) 45Hz-18kHz
Impedenza: 150 ohm
Requisiti di alimentazione: nessuno

I migliori microfoni professionali per registrare dai 500 ai 1000 euro

In questa fascia di prezzo potete stare certi che qualsiasi scelta fatta vi porterà ad un microfono di grande qualità. Ovviamente vogliamo consigliare i modelli con un ottimo rapporto qualità prezzo.

Audio-Technica AT4050 – Vedi prezzo o acquista

L’Audio Technica AT4050 è un microfono da studio professionale dotato di elementi a condensatore a diaframma largo con doppio rivestimento in oro, un design senza trasformatore a basso rumore e una costruzione fluttuante. Si tratta di uno dei microfoni più venduti al mondo e nonostante non costa quanto un Neumann, trova spazio in molti studi di registrazione di fascia alta. Vanta di un alto livello di pressione sonora di 149dB (che è tanto per un microfono a condensatore) mentre permette di scegliere tra tre modelli polari per una maggiore versatilità. L’AT4050 è stato utilizzato da artisti famosi come Chick Corea, Jack White, Ruby Amanfu, Kenny Garrett, Stanley Clarke e molti altri. Questo microfono ha un suono molto neutro e trasparente che si adatta a vari stili di voci. Questa caratteristica potrebbe non piacere a chi desidera un microfono più colorato come un Rode. Se volete un microfono con un alto rapporto qualità prezzo, l’Audio-Technica AT4050 è altamente raccomandato

Tipo: condensatore
Modello polare: cardioide, Omni, Figura 8
Risposta in frequenza: da 20 a 20.000 Hz
Impedenza: 100 ohm
SPL massimo: 149 dB
Attenuazione: -10 dB
Requisiti di alimentazione: alimentazione phantom 48V

Shure KSM44A – Vedi prezzo o acquista

Lo Shure KSM44A è un microfono di alta qualità a diaframma largo, ideale per le voci mentre il filtro pop interno, l’uscita senza trasformatore e la tecnologia del Preamplificatore avanzato Prethos assicurano un funzionamento trasparente e silenzioso. Altre caratteristiche includono il modello a diaframma triplo a doppio diaframma, il pad e il filtro passa-alto selezionabile. Molti utenti nei forum dicono che questo microfono vale tutti i soldi spesi. Viene definito il miocrofono più piatto, più chiaro e neutro tra i microfoni di questa fascia di prezzo, caratteristica che solitamente si trova in microfoni ancora più costosi. Alcuni dicono che il suono neutro del microfono tende ad essere spietato, specialmente per i nuovi cantanti mentre potrebbero essere necessari alcuni aggiustamenti di posizionamento per appiattire la sottile luminosità del suono.

Tipo: condensatore
Modello polare: cardioide, omnidirezionale e figura-8
Risposta in frequenza: da 40 a 20.000 Hz
Impedenza: 100 ohm
SPL massimo: 131 dB
Attenuazione: -15dB pad
Filtro: -15dB pad
Requisiti di alimentazione: alimentazione phantom 48V