I 5 migliori Microfoni dinamici: quale Microfono per cantare nei live?

Vuoi acquistare i prodotti recensiti su strumenti musicali info?


Entra nel negozio

Potete varie tipologie di microfoni online, microfoni per strumenti e per voci, inoltre i microfoni per voci non è detto che siano indicati solo per i cantanti, ci sono quelli per giornalisti, presentatori, speakers radiofonici e cantanti. In questo articolo vedremo nel dettaglio quali sono i migliori microfoni per cantare, ma anche quì bisogna fare delle distinzioni, avete bisogno di un microfono per cantare nei vostri concerti oppure un microfono per registrare la voce nel vostro studio di registrazione?

Microfoni per uno studio di registrazione

I microfoni da studio sono i cosidetti microfoni a condensatore, i microfoni a nastro o i microfoni valvolari. In questo articolo ci soffermeremo solo sui microfoni per cantare live ma se volete approfondire l’argomento vi rimandiamo su questo articolo dove potete trovare anche la lista dei migliori microfoni per registrare la voce.

Microfoni per cantare nei concerti live

I microfoni live per cantare nei concerti sono i microfoni dinamici definiti anche microfoni a gelato e sono completamente diversi da quelli indicati per registrare a causa di alcuni pro e contro. Un microfono per cantare nei live è più robusto e anche se viene utilizzato con poca delicatezza sicuramente vi durerà molti anni senza rompersi.

Diverso è il discorso se avete poca cura di un microfono da registrazione ovvero un microfono a condensatore che è dotato di una struttura molto delicata per non parlare della capsula che potrebbe rovinarsi molto facilmente, ma ovviamente un microfono a condensatore oltre ad essere più costoso di un microfono dinamico è anche più preciso, arioso e dettagliato mentre un microfono dinamico ha il vantaggio di avere una gamma dinamica più alta gestendo meglio i livelli di pressione sonora senza andare in distorsione.

Detto questo nemmeno i più grandi professionisti utilizzano nei live un microfono a condensatore, quindi se avete bisogno di un microfono professionale per i vostri concerti, serate da piano bar, karaoke o qualsiasi altro evento, troverete i microfoni che fanno al caso vostro.

Cose da considerare quando si acquista un microfono per cantare dal vivo

  • Interruttore on / off

    Potrebbe sembrare banale ma l’interruttore è molto importante nei live quando è necessario disattivare il microfono immediatamente a causa di qualsiasi problema. Tuttavia alcuni tecnici del suono potrebbero preferire i microfoni senza interruttore per evitare che vengano disattivati ​​accidentalmente. Quindi mentre per un tecnico del suono potrebbe essere meglio avere un microfono senza interruttore, per un utilizzo in un karaoke potrebbe essere meglio avere l’interruttore in modo che i cantanti possano spegnere il microfono.

  • Meglio un microfono dinamico o a condensatore?

    20 anni fa negli studi di registrazione si trovano solo microfoni a condensatore mentre sul palco solo microfoni dinamici, grazie alle migliorie della tecnologia ora è possibile trovare microfoni a condensatore da palco che sono più resistenti e meno inclini al feedback. I microfoni dinamici hanno un suono “caldo” perche sono più ricchi di bassi mentre i condensatori hanno in genere una gamma di frequenze molto più alta e tendono a sembrare “più luminosi”. I microfoni a condensatore necessitano dell’alimentatore phantom per essere alimentati correttamente. L’alimentazione phantom può essere trovato in un preamplificatore microfonico, un interfaccia audio o un mixer. I microfoni dinamici sono più robusti dei microfoni a condensatore, ma se avrete cura potete utilizzare anche un buon microfono a condensatore da palco per i vostri concerti.

  • Modello polare

    Questa è la direzione in cui un microfono assorbe il suono. I microfoni live solitamente assorbono solo il suono proveniente dal lato frontale, rigettando il suono proveniente da altri lati, evitando anche problemi di feedback provenienti dagli altoparlanti anteriori. La maggior parte dei microfoni da concerto hanno un modello polare cardioide o iper-cardioide. L’immagine in alto è un esempio di un modello polare cardioide.

  • Risposta in frequenza

    Ogni microfono ha le sue caratteristiche tonali in quanto enfatizza o de-enfatizza determinate frequenze. Un microfono ideale deve avere una risposta piatta su tutta la gamma di frequenze in quanto la risposta in frequenza può essere modificata tramite un equalizzatore. Alcuni microfoni hanno una certa risposta in frequenza che si adattano bene alle voci di alcuni cantanti senza dover intervenire ulteriormente con l’equalizzatore. Spesso questi microfoni hanno una punta di frequenze medio-alte che forniscono carattere e brillantezza al suono, il suono del dell’SM58 è un ottimo esempio che si presta bene alle voci rock. I cantanti con voci piene di alti dovrebbero stare attenti a scegliere microfoni che enfatizzano troppo le alte frequenze altrimenti il suono potrebbe risultare duro. I cantanti che vogliono enfatizzare il registro basso possono scegliere microfoni che sono leggermente spinti sui 200Hz.

  • Effetto di prossimità

    Quando si canta molto vicini ad un microfono aumentano le basse frequenze (ad anche un pò le alte), quando si canta lontani, diminuiscono le basse frequenze e aumentano le medie, questo si chiama effetto di prossimità. Ogni microfono agisce in modo diverso all’effetto di prossimità, questo dipende anche dal modello polare selezionato. Un modello polare omnidirezionale aumenta le basse frequenze rendendo la voce più “calda”. In genere i microfoni dinamici cardioidi  hanno un forte effetto di prossimità che viene messo in risalto dal vivo durante l’esibizione di cantanti e rapper maschi. Alcuni produttori forniscono dati sull’effetto di prossimità dei loro microfoni aggiungendo una linea in più nel grafico della risposta in frequenza del microfono.

  • Impedenza

    Un microfono dovrebbe essere collegato a mixer o preamplificatori microfonici con un impedenza pari o superiore. La maggior parte dei microfoni palmari sono a bassa impedenza (inferiore a 600 Ohm), quindi sono compatibili con la maggior parte dell’attrezzatura audio “professionale”. Alcuni microfoni consumer da karaoke potrebbero avere un impedenza troppo alta, quindi consigliamo di controllare se possano adattarsi bene al sistema in cui verrebbero inseriti.

  • Max SPL (livello di pressione sonora)

    Si tratta del volume massimo, misurato in decibel (dB) che un microfono può tollerare. Questo non è un valore importante se il microfono è destinato a riprendere una voce, ma potrebbe diventare fondamentale nel caso in cuo dovesse riprendere strumenti che emettono volumi alti come batterie, percussioni, alcuni strumenti a fiato e amplificatori, in tali casi è bene acquistare un microfono con un SPL massimo alto.

  • Applicazioni

    I microfoni vocali live possono essere utilizzati anche per registrare o riprendere il suono da strumenti e amplificatori. Solitamente con un microfono a condensatore live è possibile registrare voci o persino la chitarra acustica. I microfoni dinamici di buona qualità a volte funzionano bene per amplificare gli amplificatori sia dal vivo che per la registrazione. Se desiderate registrare in casa potete optare per un microfono versatile in grado di servire più applicazioni.

  • Fonti di alimentazione – Alimentazione phantom

    I microfoni dinamici non necessitano dell’alimentazione phantom per funzionare a 48 volt, ma i microfoni a condensatore si. La maggior parte dei mixer o delle interfacce audio moderne sono dotati di un alimentatore phantom che in ogni caso può essere acquistato separatamente.

I migliori microfoni dinamici

Il microfono cardioide Shure SM58 (Vedi prezzo o acquista)

Il miglior microfono per esibizioni dal vivo sul palco

Il microfono Shure SM58 è il più utilizzato nei live perche offre le migliori performance senza essere costoso. In rete potete trovare una marea di recensioni positive su questo microfono grazie alla sua affidabilità e qualità. Sono troppi i cantanti che utilizzano questo microfono, atra questi Lenny Kravitz, Seal, e alcuni cantanti pop di oggi. Lo shure sm58 viene fornito con il supporto, la custodia e il manuale d’uso.

Caratteristiche principali dello Shure SM58 

Il microfono Shure SM58 è un modello unidirezionale (cardioide), che consente di isolare i rumori ambientali e ridurre il rumore di fondo. I migliori microfoni per i live devono avere un modello di pickup cardioide in quanto raccoglie il suono solo dalla parte frontale. La risposta in frequenza dell’SM58 va dai 50 ai 15.000 Hz, una gamma piuttosto alta per un microfono dinamico. Ha un eccellente rapporto guadagno / feedback ovvero permette di avere un buon guadagno senza avere molto feedback. Grande per tutti i tipi di voce, tra cui rap e canto standard. Il suono di questo microfono è caldo e chiaro ed è anche disponibile in una versione senza fili (per più di un centinaio di euro), potete dare un occhiama al modello Shure BLX24 / SM58 .

Stabilità e costruzione complessiva

La costruzione e la stabilità è ciò che distingue veramente Shure da altri microfoni dinamici. La maggior parte dei componenti di questo microfono è sostituibile e rispetto agli altri microfono fatti in plastica questo è un carro armato.

Le migliori usi per esibizioni dal vivo

La descrizione del prodotto di Shure afferma che l’SM58 è ideale per la voce dal vivo , ma viene utilizzato molto anche da strumentisti attraverso una vasta gamma di spettacoli. Rispetto al modello Shure SM57 ha anche una bella spinta nella fascia bassa che rende il suono più corposo. Si comporta bene anche su chitarre acustiche, pianoforte e archi, ma è stato abbastanza legittimamente dimostrato che è il migliore per la voce. Il microfono ha anche un filtro anti pop che è eccezionale per rimuovere le fastidiose P e S. In conclusione il microfono dinamico Shure SM58 è il miglior microfono per esibizioni dal vivo grazie alla sua alta qualità e il basso prezzo.

Differenza tra Shure SM58 e Beta 58 (Vedi prezzo o acquista lo Shure Beta 58)

Se voleve la versione supercardioide potete acquistare il modello Shure Beta58A che però costa qualcosina in più. Il microfono Shure Beta 58A, grazie alla capsula in neodimio ipercardioide è più sensibile rispetto al microfono Shure SM58, il valore caratteristico è -51dBV/Pa, circa 3-4 dB in più rispetto all’SM58 ed ha un leggero picco aggiuntivo sulle alte (intorno ai 10 kHz) e un effetto prossimità più pronunciato.

Altri microfoni da controllare

Anche se il microfono SM58 è la soluzione definitiva per le performance dal vivo, ecco altre soluzioni.

Microfono dinamico Behringer XM8500 (Vedi prezzo o acquista)

Una soluzione più economica per cantare dal vivo è il Behringer XM8500 che è abbastanza affidabile ed ha una risposta in frequenza piuttosto ampia (da 50 a 15 kHz), un basso rumore di fondo e un limitatore di feedback. La sua risposta non è al livello di altri microfoni più costosi, ma rimane adatto per uno spettacolo più casual o addirittura per fare karaoke. Prendete questo microfono se volete spendere poco.

Microfono dinamico AKG D5 (Vedi prezzo o acquista)

Ad un range id prezzo medio potete acquistare un Akg D5 che ha un alta qualità e una costruzione robusta in acciaio con un interruttore on / off per l’uso a portata di mano. Il suono è abbastanza nitido considerando che ha un costo che si aggira sui 70 euro. Ha anche un bel filtro antipop incorporato. Consigliamo questo microfono se volete avere una valida alternativa a Shure ad un prezzo più basso.  Questo microfono si comporta molto bene anche sugli strumenti, in particolare rullanti, amplificatori per chitarra e altri strumenti, grazie alla sua capacità di gestire alti livelli di pressione sonora senza distorsione. Esso ha una frequenza di 15 Hz – 16 kHz e nella fascia bassa da filo da torcere persino al microfono dinamico di Shure.

Microfono dinamico cardioide Sennheiser E835 (Vedi prezzo o acquista)

Un altro grande concorrente di Shure è Sennheiser che con il microfono Sennheiser E835 serie EVOLUTION offre un pickup cardioide con una bell’effetto presenza. Questo microfono è più corposo rispetto allo Shure SM58 e lo consigliamo a chì ha una voce poco potente. L’unica pecca è la mancanza di un interruttore on / off. Il prezzo di questo microfono è anche interessante. Se volete il modello supercardioide potete acquistare il modello Sennheiser E945.

Microfono dinamico Shure SM57 (Vedi prezzo o acquista)

Lo Shure SM57 è il miglior microfono per strumenti, ha una risposta in frequenza diversa dal fratello SM58 che ha una leggera spinta in più. Anche se questo microfono è molto utilizzato per le voci live è molto meglio per gli strumenti ed ha una risposta in frequenza da 40 a 15 kHz, con un pick-up pulito e ricco.

Microfono dinamico Audix OM-7 (Vedi prezzo o acquista)

Audix OM-7 è un microfono con capsula dinamica ipercardioide progettato specificamente per le performance live. E’ difficile trovare un microfono che sul palco rende meglio, il più aggressivo rispetto a tutti quelli della lista, ideale per la musica modera o rock. L’Audix OM7 ha una discreta quantità di luminosità e delle basse equilibrate. Il suo pickup più stretto permette di avere un effetto di prossimità mentre aiuta a ridurre la quantità di suono indesiderato. L’Audix OM-7 offre una nitidezza eccezionale e nonostante sia ipercardioide produce un tono molto naturale. Ha un corpo completamente in metallo con una vernice nera opaca ed è abbastanza solido.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *