Focusrite scarlett 2i2, la migliore scheda audio a basso prezzo

Vuoi acquistare i prodotti recensiti su strumenti musicali info?


Entra nel negozio

Focusrite Scarlett 2i2 – Vedi prezzo o acquista

La scheda audio focusrite scarlett 2i2 è una delle più vendute in assoluto, per quale motivo?. Ho comprato questa interfaccia audio solo per caso, si era rotta la mia ottima interfaccia audio Audient id14 e non volevo spendere più di 200 euro per una scheda audio alternativa. Date le ottime recensioni da parte degli utenti e dato il prezzo basso, mi son detto, proviamola.

Molte schede audio costano più di 300 euro non perche offrano una qualità migliore dei preamplificatori o dei convertitori, semplicemente hanno più canali o più caratteristiche. La mia esigenza era quella di avere un interfaccia audio casalinga da 1 o 2 canali di qualità. Quando si lavora in questo modo non ha senso nemmeno avere una interfaccia audio che è in bundle con Pro Tools e dispone di 16 ingressi microfonici se è necessario registrare solo una voce o una chitarra.

A dire il vero nel mio caso basta un solo canale, l’importante che sia tutto di qualità, questa scheda audio ne offre due ed è dotata di preamplificatori microfonici e alimentazione phantom. Prima di acquistare questa scheda audio ho esaminato altri modelli come: Native Instruments Komplete Audio 6, Apogee One, M-Audio Fast Track, Presonus AudioBox ecc.

Durante la mia fase di scelta ho scartato l’idea di acquistare un’interfaccia audio firewire perche mentre in passato era un tipo di connessione diffuso, i computer con porta firewire stanno sparendo, inoltre Firewire è noto per avere problemi di compatibilità con diversi computer. A meno che il tuo computer non utilizzi un chipset Firewire prodotto da Texas Instruments, le interfacce FireWire potrebbero funzionare con errori. Anche se Firewire è più veloce di USB 2.0 (ricordo che ora siamo alla versione 3.0) se non si registrano più di 16 strumenti alla volta la differenza nella velocità di trasferimento dei dati è quasi trascurabile. Piuttosto consiglio a tutti voi di spendere più soldi per un buon computer con un processore potente, un disco rigido capiente e molta ram.

Inizialmente volevo prendere l’Apogee One che costa più della Scarlett 2i2, ma ha un microfono a condensatore incorporato che ha una qualità buona, ma non mi piace il fatto che abbia un uscita jack sbilanciata da 1/8 di pollice. Ciò significa che non è possibile collegare i monitor da studio alimentati all’interfaccia senza smorzare il segnale. D’altra parte, la Scarlett 2i2 ha 2 uscite bilanciate per connettori jack da 1/4 di pollice che produce meno rumore e ronzio rispetto a quelle sbilanciate.

La scheda audio Focusrite Scarlett 2i2 offre un suono nitido e incontaminato e permette di registrare a 24 bit e 96 kHz, ma sinceramente è un dettaglio trascurabile perche anche con una scheda audio a 192 kHz le differenze sarebbero impercettibili. I preamplificatori per microfono nelle interfacce audio a questo prezzo di solito sono rumorosi e scadenti, ad esempio non mi piacevano quelli della Presonus Audiobox, con focusrite il problema è meno non c’e. Anche quando ho impostato il guadagno fino al massimo, il segnale è rimasto silenzioso. Il preamplificatore della scheda audio Focusrite Scarlett 2i2 è lo stesso del Liquid Saffire 56.

Scarlett 2i2 funziona con le impostazioni del buffer basso senza inchiodare la CPU. Anche con un buffer di 77 campioni, non c’erano problemi. Anche la latenza durante il monitoraggio è incredibilmente bassa a circa 6 ms evitando ritardi udibili. Se siete allergici alla latenza c’è un’interruttore diretto del monitor sull’interfaccia che instrada l’ingresso audio direttamente alle cuffie e alle uscite degli altoparlanti senza dover passare dal computer permettendo un ascolto a latenza zero. Questa bella intefaccia durante l’utilizzo illumina la manopola, se è verde vuol dire che il segnale è buono, se è rosso indica che il segnale è in clipping.

Iniziamo a parlare dei difetti, essendo alimentava tramite usb se utilizzate molti programmi durante l’utilizzo potreste avere qualche problema in fare di registrazione ma utilizzando un hub USB alimentato eviterete che l’interfaccia audio prenda le risorse della CPU. Altro aspetto da considerare è che mancano le connessioni Midi ma a dire il vero molti dispositivi midi come le tastiere controller possono essere utilizzati via usb. Il più grande “problema” nasce se avete bisogno di registrare da più sorgenti audio contemporaneamente. La Scarlett 2i2 permette di registrare massimo 2 ingressi, quindi se avete bisogno di registrare con più di 2 microfoni contemporaneamente dovete cercare un altra scheda audio.

Quando è necessario acquistare un modello con più canali?

1.) se volete registrare contemporaneamente ad esempio 1 voce, 2 chitarre acustiche e 1 basso avrete bisogno di un’interfaccia audio come Focusrite Scarlett 8i6 .

2.) se volete registrare una batteria avrete bisogno di un preamplificazione multicanale come Focusrite OctoPre MkII perché 2 microfoni non sono sufficienti per la batteria.

3.) se avete bisogno di ingressi microfonici ma non potete permettervi l’acquisto di un preamplificatore multicanale, quindi scegliere dei modelli con molti ingressi microfonici incorporati come Focusrite Scarlett 18i8 o 18i20 .

Focusrite Scarlett 2i2 è la migliore interfaccia audio nella sua fascia di prezzo e si rivela perfetta per cantautori, piccoli studi di registrazione casalinghi e DJ che hanno bisogno di un modo per collegarere i loro laptop a un sistema PA. La Scarlett 2i2 viene offerta con Ableton Live Lite 8 e la suite di plug-in di Rossrite di Focusrite che comprende plugin di EQ, compressione, gate e riverbero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *