I migliori mixer yamaha del 2018

I migliori mixer yamaha del 2018

Vuoi acquistare i prodotti recensiti su strumenti musicali info?


Entra nel negozio

Best Compact USB – Yamaha AG Series – Vedi prezzo o acquista

I mixer della gamma AG di Yamaha sono destinati a podcaster, video blogger e cantautori di canzoni e sono dotati di un interfaccia USB offrendo un rumore basso e delle specifiche ragionevolmente elevate considerando il prezzo basso. Anche se questi mixer non sono nati per fare delle registrazione di alto livello, si presteranno in una buona varietà di luoghi grazie alla facilità di configurazione.

Mixer Yamaha MG10XU – Vedi prezzo o acquista

Il primo mixer in questione appartiene alla fascia economica dove si scontra con modelli simili come il mixer da 12 canali Mackie PROFX12V2, il mixer a 5 canali Behringer XENYX502 e il Peavey PV6. Questo mixer è adatto a dilettanti e semi-professionisti che vogliono bilanciare il suono e registrare / riprodurre la propria musica. Il Yamaha MG10XU è la versione migliorata del Yamaha MG82CS (che ha otto canali) e si rivela abbastanza affidabile. A bordo non manca l’alimentazione a 48 V cosa che il Peavey PV6 non offre. Grazie all’alimentazione phantom a 48 volt è possibile collegare direttamente un microfono a condensatore per fare delle registrazioni in diretta. Il compressore e il riverbero integrato permettono di migliorare il suono vocale. Un altro buon aspetto riguarda la costruzione in metallo.  Il Yamaha MG10XU è uno stretto concorrente del Mackie PROFX12 con i suoi 10 ingressi e si rivela utile per ensemble di piccole e medie dimensioni. Questo modello può essere montato su un supporto microfonico utilizzando un adattatore per microfono (venduto separatamente).

Yamaha EMX5014C

Se avete bisogno di un mixer con più funzioni potete scegliere questo modello che offre 14 ingressi, 10 canali (con compressore sui primi 6 canali), fader stereo master (con interruttori monitor AFL e PFL), filtri passa-alto da 80 Hz (aiuta a eliminare le frequenze rimbombanti), un sistema anti feedback e grande potenza con i suoi amplificatori (500 W, 200 W o 75 W per canale). Con i compressori sui canali è possibile controllare la voce o i bassi. L’interfaccia è semplice da utilizzare ma avanzata per essere in grado di monitorare l’audio molto da vicino.

Yamaha MG16XU Vedi prezzo o acquista

Dotato di un’interfaccia audio USB e di effetti digitali SPX il mixer Yamaha MG16XU permette di ottenere un suono di alta qualità. L’interfaccia audio USB a 2-ingressi e 2-uscite che lavorano a 24-bit / 192kHz. È sufficiente collegarsi al PC tramite USB o al proprio iPhone / iPad tramite il kit di connessione adatto per il trasferimento asincrono dei dati grazie ad un clock audio estremamente preciso. Gli effetti digitali SPX incorporati aggiungono lucentezza e professionalità al mix, in particolare il riverbero e il delay suonano naturali e aggiungono spazialità. È anche possibile collegare l’interruttore a pedale FC5 per l’attivazione / disattivazione dell’effetto. I preamplificatori microfonici D-PRE sono discreti in Classe A ed offrono bassi potenti e naturali e alti lisci e con una distorsione molto bassa e una gamma di frequenze ampia evitando la necessità di intervenire con un EQ. Il Yamaha MG16XU dispone di equalizzatori a 3 bande su tutti i canali mono e di filtro passa-alto per eliminare il rumore a bassa frequenza. L’alimentazione phantom è disattivabile tramite un pulsante così come il PAD che accetta il livello di ingresso MIC a livello di linea e permette di attenuare gli alti segnali di ingresso evitando il clipping. Il MG16XU viene fornito con il software Cubase AI di Steinberg che permette di effettuare delle registrazioni professionali sul computer. Tra gli accessori è incluso anche il Kit per il montaggio in rack. I mixer Yamaha MG vantano di una costruzione in metallo robusto resistente agli urti e alla polvere, il layout interno separa l’alimentazione dal circuito analogico riducendo il rumore e prolungando la vita dei componenti interni.

Yamaha MGP32X e MGP24X – Vedi prezzo o acquista

Se cercate dei mixer analogici di grandi dimensioni potete valutare i modelli Yamaha MGP24X e MGP32X che sono un ibrido di tecnologie analogiche e digitali. Entrambi offrono rispettivamente 24 e 32 canali, tuttavia, non tutti questi sono ingressi microfonici. Il mixer MGP24X offre 16 ingressi mono mic / line e quattro canali di ingresso di linea stereo. Il 32X aggiunge altri otto ingressi mono mic / line. Entrambi i mixer sono composti da quattro gruppi, sei aux, due bus e processori di effetti incorporati. FX 1 è basato sugli effetti Rev-X di Yamaha, mentre FX 2 è basato sugli ottimi processori SPX. I preamplificatori microfonici in classe A permettono di ottenere un suono ad alta risoluzione abbinati a degli EQ che creano il calore analogico con le tre bande di cui una che può lavorare dai 250 ai 5.000 Hz. Ogni canale mono è dotato di un compressore con una manopola. Con la funzione “Stereo Hybrid Channel” Yamaha offre tre bit di DSP su ciascuno dei canali stereo; un ducker, il controllo immagine stereo e il limiter. Grazie al controllo dell’immagine stereo potete trasformare un segnale stereo in mono, miscelarlo o trasformarlo da mono a stereo. Inoltre il banco include due porte USB per la riproduzione / registrazione della musica e la connessione per l’iPhone. Inoltre a bordo non manca un equalizzatore grafico a 31 bande GEQ è un compressore sul bus stereo.

Mixer audio Tecnico del suono